Cover not found

News

01 Marzo 2019

Ostia rinasce: a marzo apre la “Palestra della Legalità”.

IL MESSAGGERO / Roma

La maxi-locandina di ‘Roma a mano armatà proprio davanti alle macchine da allenamento è il tocco d’ironia che strappa il sorriso. Perché la Palestra della Legalità ‘Tenacia & Talentò di Ostia, inaugurata stamattina, nasce proprio come risposta a chi, nel quartiere litoraneo di Roma, vede solo lo sfondo di ‘romanzì più o meno criminali. L’immobile era uno dei tanti beni sequestrati all’imprenditore Mauro Balini, ex patron del Porto Turistico, arrestato nel 2015 con l’accusa di essere a capo di una associazione a delinquere specializzata in riciclaggio e bancarotta. Dal 1 marzo invece nella struttura – rigorosamente pubblica e senza scopo di lucro – si praticherà lo sport per tutti. Anche per tutti i portafogli: per 200 bambini e ragazzi di famiglie in difficoltà sarà gratis, mentre pagheranno la cifra-simbolo di un euro al giorno gli under 30 e gli over 70, le neomamme, gli agenti delle forze di polizia. Per tutti gli altri un mensile di 60 euro a fronte di un’offerta che in tanti, stamattina al taglio del nastro, hanno definito «di lusso».

Oltre 1200 luminosi metri quadrati (vista mare), decine e decine di ‘macchinè nuove di zecca, istruttori qualificati (per le arti marziali gli atleti dei Carabinieri), e presto nel prato di fronte, pure quello confiscato, i campi per i giochi di squadra e lo spazio bambini: il tutto plastic free ed ecosostenibile. Un progetto fortemente voluto dalla Regione Lazio di Nicola Zingaretti (Pd), che grazie a un protocollo d’intesa con il Tribunale di Roma ha affidato all’Ipab regionale ‘Asilo Savoià la gestione della palestra. Che ha già un socio ‘eccellentè: il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che lo scorso 15 febbraio in Quirinale ha ricevuto dalle mani dei ragazzi dell’Ipab una tessera onoraria. Un progetto del resto che viene da lontano, con mesi di lavori e anche un lungo stallo a causa di un intoppo burocratico tra Campidoglio e X Municipio. «Sembrava un sogno, ma ce l’abbiamo fatta – ha commentato stamattina il governatore Zingaretti». Ed è in fondo davanti ad una palestra, quella degli Spada dove il ‘rampollò Roberto colpì con una testata il giornalista Rai Daniele Piervincenzi, che iniziò di fatto lo scompaginamento di uno dei più pericolosi clan criminali della Capitale. Ed è ancora da una palestra, confidano le istituzioni, che Ostia può iniziare a guardare al futuro.

>   VAI ALL’ARTICOLO

Leggi Tutto

28 Febbraio 2019

Una Istituzione destinata a difendere dal presente e ad educare all’avvenire.

Questa la missione che l’Asilo Savoia persegue dal 1887 e che oggi si traduce nell’apertura ad Ostia della “Palestra della Legalità”. La forza di una Istituzione antica come la nostra risiede appunto nel saper essere sempre in ascolto, sui territori, tra la gente, a contatto con le comunità, per mantenere intatta ed anzi accrescere la propria capacità di offrire risposte concrete ai bisogni dei cittadini.

Ascolto, analisi, azione. Perché una Istituzione non parla, ma agisce concretamente, come è stato sottolineato nella cerimonia di inaugurazione della Palestra: “si può fare, si deve fare”.

L’intuizione dell’Asilo Savoia è stata appunto questa: il valore dello sport come strumento di riscatto sociale, di leva per la coesione e l’inclusione, di “lievito” che fa crescere nei territori il protagonismo giovanile, offrendo opportunità formative, professionali, umane, uniche e irripetibili.

Dal 2016 ad oggi molta strada è stata percorsa da “Talento & Tenacia”. Da Ponte di Nona, passando per i Colli prenestini della Provincia di Roma, abbiamo toccato quartieri periferici come Cesano, per giungere fino a Montespaccato, dove abbiamo raccolto la sfida di dare continuità all’unica esperienza sportiva del territorio, restituendola alla legalità dopo il sequestro disposto dal Tribunale di Roma nell’ambito di una inchiesta per riciclaggio e traffico internazionale di stupefacenti.

Dopo Montespaccato, il cui Centro sportivo, non a caso intitolato a Don Pino Puglisi, è stato recuperato al quartiere, con tante attività e iniziative aperte all’associazionismo del territorio, ora Ostia.

Ed Ostia rinasce. Anche qui grazie all’azione solidale e coesa di tutte le Istituzioni, nel segno della legalità. In soli due giorni di attività ben 57 iscrizioni e oltre 150 pre-iscrizioni, cui si aggiungono i 200 abbonamenti gratuiti che Asilo Savoia e Regione Lazio hanno deciso di destinare al quartiere in base a reddito e bisogno.

Non ci fermiamo qui, perché occorre fare ancora di più per restituire fiducia e innescare positività. Ed allora, presto, alla Palestra si aggiungerà un centro comunitario aperto al territorio, con attività sociali, culturali, aggregative e spazi messi a disposizione di cittadini, giovani e realtà associative. E ancora un’area attrezzata sportiva all’aperto, che sarà possibile progettare e realizzare grazie all’impegno assunto dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti di finanziare tanti play-ground nelle periferie urbane del Lazio.

L’Asilo Savoia, come sempre, c’è.
Ci auguriamo che il nostro esempio di una sola tra le oltre 50 Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza di Roma e del Lazio possa dare il via ad altre esperienze similari, anche in ambiti diversi, che sappiano però travalicare il confine dell’assistenza pura e semplice, del fare beneficenza in maniera burocratica. C’è bisogno, oggi più che mai, di molto di più che di un fare per semplice dovere istituzionale. Un approccio nuovo, carico di entusiasmo e di spirito di iniziativa può costituire la vera differenza. A Roma come nel resto d’Italia. La sfida è aperta, per tutti coloro che sapranno raccoglierla.
Noi siamo pronti!

Leggi Tutto

27 Febbraio 2019

Sconto del 50% riservato alle Forze dell’Ordine e loro familiari.

Nell’ambito del protocollo sottoscritto con il Tribunale di Roma, l’Asilo Savoia ha deciso di riconoscere uno sconto del 50% sull’abbonamento annuale a tutti gli appartenenti alle Forze dell’Ordine e ai loro familiari. Pertanto il costo dell’abbonamento, comprensivo di un corso a scelta, è fissato in 30,00 euro mensili.

Leggi Tutto

27 Febbraio 2019

Nicola Zingaretti inaugura a Ostia la Palestra della Legalità.

ADNKRONOS / Roma

Oltre mille e 200 metri quadrati con attrezzature all’avanguardia all’interno di un immobile confiscato dal Tribunale di Roma ad un clan mafioso. Strutture concepite all’insegna dei più avanzati standard tecnici e funzionali. La Palestra, realizzata dall’Ipab ‘Asilo Savoia’, prevede accessi gratuiti e ingressi agevolati per studenti, per i giovani under 30 e anziani over 70. ‘’Una sfida vinta grazie al talento e alla tenacia’’, ha sottolineato Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, che ha promosso il progetto. ‘’Quando ci sono problemi sul territorio bisogna essere presenti per creare e prospettare il futuro – ha aggiunto- La Palestra della Legalità è anche un segnale importante per la città’’.

>   VAI ALL’ARTICOLO

Leggi Tutto

26 Febbraio 2019

Apre a Ostia la palestra della legalità: dal crimine allo sport popolare.

IL CORRIERE DELLA SERA / Roma

Dal 1 marzo aperta al pubblico la struttura che era stata sequestrata: offrirà attività sportive e attrezzature di altissimo livello.
Il progetto realizzato dall’IPAB Asilo Savoia con la Regione.
Era stata sequestrata alla criminalità, ma dal 1 marzo sarà una palestra pubblica, aperta al territorio che offrirà, a prezzi popolari, attività sportive e attrezzature di altissimo livello. È la palestra della legalità «Talento e Tenacia», inaugurata martedì all’Idroscalo di Ostia dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti insieme, tra gli altri, al prefetto di Roma Paola Basilone.
Il progetto, promosso dalla Regione, è stato realizzato dall’IPAB Asilo Savoia grazie a un protocollo di intesa del 23 febbraio 2017 con il Tribunale di Roma.

Ingresso gratuito per 200 bimbi in difficoltà
Le caratteristiche sono da struttura di lusso, ha sottolineato il presidente dell’Ipab Massimiliano Monnanni: oltre 1.200 metri quadrati, all’insegna dei più avanzati standard tecnici e funzionali. Il primo iscritto «onorario» è stato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha ricevuto qualche giorno fa i giovani dell’Ipab al Quirinale. Alla palestra, che non ha fini di lucro ma è un’impresa sociale, accederanno gratuitamente 200 bambini e ragazzi appartenenti a famiglie in difficoltà economica e altri soggetti svantaggiati. Molte le categorie che pagheranno solo un euro al giorno (la metà del prezzo standard): gli under 30, le famiglie numerose, gestanti e neomamme, over 70 e appartenenti alle forze di polizia. Per tutti gli altri l’abbonamento mensile sarà di 60 euro. Lo staff tecnico e organizzativo qualificato, è composto sia da atleti della polisportiva dilettantistica Montespaccato, gestita dall’Asilo Savoia dopo il sequestro effettuato nei confronti di un clan mafioso, sia da professionalità selezionate sul territorio mediante avviso pubblico. Le arti marziali saranno insegnate dagli atleti dell’Arma dei carabinieri. Inoltre, la palestra è ecologicamente sostenibile grazie all’efficienza nell’uso di acqua ed energia, e la scelta di aderire alla campagna «plastica zero».

Le attività collaterali
Sarà promossa la cultura della legalità con attività collaterali di tipo sociale e aggregativo. Grazie alla disponibilità assicurata dall’amministrazione giudiziaria, infatti, ai locali della Palestra si affiancheranno presto ulteriori spazi al piano terra, dove sarà realizzato un centro comunitario, aperto a giovani, famiglie e realtà associative, dove sarà possibile svolgere attività educative, culturali, formative e sociali e allestita un’area specifica dedicata alle arti marziali e alla pugilistica. Inoltre, nei prossimi mesi sarà possibile realizzare in un’area incolta e abbandonata di circa 10 mila metri quadrati di Via dell’Idroscalo, sempre soggetta a confisca, un’area sportiva esterna attrezzata per giochi di squadra e spazio infanzia.

>   VAI ALL’ARTICOLO

Leggi Tutto

26 Febbraio 2019

Taglio del nastro per la Palestra della Legalità.

IL TEMPO / Ostia

Il locale confiscato alla criminalità offre sport gratuiti e a prezzi agevolati.
Tra le ferite di un quadrante troppo spesso salito agli onori delle cronache per vicende poco edificanti, Ostia riparte. E lo fa attraverso lo sport. Il segnale è forte, c’è speranza oltre la paura e il degrado. Oggi, alla presenza del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, è stata inaugurata in via dell’Idroscalo 103 la palestra della Legalità, sorta all’interno di un locale confiscato alla criminalità. Il progetto, realizzato dall’Ipab Asilo Savoia grazie ad un protocollo d’intesa con il Tribunale di Roma, sarà un fiore all’occhiello di Nuova Ostia. Oltre 1200 metri quadri, sala cardio, sala pesi, spogliatoi e distributore di bevande eco-solidale. “Una struttura con caratteristiche di lusso”, sottolinea il presidente dell’Ipab Massimiliano Monnanni.

La palestra, denominata “Talento e Tenacia”, non ha scopo di lucro, ma è un’impresa sociale alla quale (grazie anche a chi pagherà la quota standard), potranno accedere gratuitamente circa 200 bambini e ragazzi appartenenti a famiglie con difficoltà economiche. L’abbonamento mensile è di 60 euro, una quota appunto che permetterà alla gestione di sostenere i costi offendo servizi gratuiti o quasi per molte categorie di cittadini come gli Under 30, gli Over 70, le gestanti, le neo-mamme e chi presenterà un Isee con valore di riferimento basso. Oltre al fitness, spazio alla cultura, soprattutto della legalità. Con il supporto dell’Amministrazione giudiziaria, infatti, in alcuni locali adiacenti il nuovo impianto verrà realizzato presto un centro comunitario dove si terranno incontri e conferenze. “Un passo importante per tutto il territorio – ha detto Nicola Zingaretti – Dopo le confische alla malavita e le condanne in tribunale, le Istituzioni devono agire realizzando ciò di cui la comunità ha bisogno”. Il presidente del X Municipio Giuliana Di Pillo sottolinea il valore sociale dell’iniziativa. “Abbiamo fatto ciò che era giusto fare, per Ostia oggi è un giorno importante”.

>   VAI ALL’ARTICOLO

Leggi Tutto
1 2
Accetta Rifiuta